Eventi

«Giugno 2018
LunMarMerGioVenSabDom
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

thiene2012

Parcheggio a pagamento all'ospedale??

( parole chiave: )

Thiene: il tour dei quartieri si chiude col botto

( parole chiave: )
29/03/2012 - 20:30
29/03/2012 - 22:45

E' un invito, bellezza/2

( parole chiave: )
28/03/2012 - 20:30
28/03/2012 - 22:40

E' un invito, bellezza

( parole chiave: )
24/03/2012 - 00:30
24/03/2012 - 12:30

“PD cittadini per Thiene”: Presentata la formazione della lista per le comunali

( parole chiave: )

Il PD sceglie il giorno dell’anniversario dell’unità d’Italia per presentare ufficialmente la sua lista “PD cittadini per Thiene”, fatta di “persone capaci di dare risposte ferme e coerenti alle esigenze di una comunità che deve ritrovare slancio e il suo ruolo all’interno dell’altovicentino”.

Poche parole, in un comunicato stampa, per sintetizzare il cuore del messaggio del PD, lanciato in una data significativa per il paese. “Abbiamo scelto questo giorno speciale  – spiega il segretario Andrea Rizzato – perché crediamo che in questo momento di profonda difficoltà economica e sociale serva consolidare l’unità del paese”. Oltre alla scelta del giorno anche il luogo è stato valutato con attenzione.

Il PD thienese ha voluto far conoscere i nomi dei sedici candidati durante la raccolta firme sotto il gazebo in piazza Chiselotti, senza conferenza stampa, né convocazione di simpatizzanti o curiosi, amici o avversari. La civica non ha un capolista, e come una squadra tutti insieme a lottare per il candidato sindaco Casarotto, oltre gli schieramenti e le ideologie politiche. L’elenco è variegato, ci sono alcuni appartenenti al circolo del PD, altri provenienti dalla società civile.

L’età dei candidati varia dai 19 anni di Contin Laura, studentessa alla Cattolica di Milano, ai 69 anni di  Antonio Spadarotto , artigiano del vino, con una media di 40 anni che garantisce “una lista matura ed affidabile”.
leggi tutto »

Rozzampia (Thiene): live dal primo incontro di presentazione del candidato sindaco/2

( parole chiave: )
13/03/2012 - 20:30
13/03/2012 - 22:30

di bavaglio in bavaglio..

( parole chiave: )

«La Busetti tenta di imbavagliare la campagna elettorale». E così domenica mattina, alle 11, i militanti del circolo del PD di Thiene hanno inscenato una clamorosa protesta davanti alla fontana di piazza Chilesotti, contro la decisione del sindaco di negare l´utilizzo delle scuole per gli incontri elettorali.

«Il sindaco Maria Rita Busetti imbavaglia la campagna elettorale. È una vergogna».

«Chiediamo solo pari condizioni per tutti – ha spiegato il segretario del circolo thienese Andrea Rizzatodato che la Busetti ha già fatto il giro dei quartieri in pompa magna».

«Non era mai accaduto prima – rincara la dose il capogruppo in Consiglio Bruno Binotto – che venissero negati degli spazi pubblici. Abbiamo il diritto di incontrare la gente nelle varie zone, non solo nella sala Miotto messa “cortesemente” a disposizione».

E così, domenica mattina, i tre componenti del gruppo consiliare, insieme al segretario thienese Andrea Rizzato e a una ventina di militanti del Pd, hanno deciso di accerchiare la fontana della piazza e imbavagliarsi, per denunciare che il primo cittadino «dopo aver ‘abusato’ dell’ufficio stampa del Comune e dei mezzi di informazioni propri oggi tenta di limitare la corretta e democratica possibilità dei candidati a incontrare i cittadini nei diversi quartieri». Nel loro comunicato stampa affermano che “hanno chiesto al sindaco di mettere a disposizione le strutture scolastiche della città, luoghi presenti in ogni quartiere che avrebbero permesso ai diversi gruppi, partiti e candidati di svolgere in modo adeguato e paritetico la campagna elettorale”. In risposta, avrebbero ricevuto il “no” secco di Busetti e la disponibilità unicamente della sala Miotto, nell’ex biblioteca. “Una soluzione utile solo a pulire la coscienza – contestano – chiunque capisce la differenza che c’è nel promuovere un incontro realizzato nel singolo quartiere, o chiedere ai cittadini di spostarsi e raggiungere un luogo diverso della città”.

Secondo Andrea Zorzan: “Governare la città è un servizio, guidarla per 5 anni un onore, pensare di esserne il ‘padrone’ è un atteggiamento che vogliamo denunciare e che non appartiene al Pd e alla coalizione che si riconosce in Gianni Casarotto”.
leggi tutto »

Thiene: live dal primo incontro di presentazione del candidato sindaco

( parole chiave: )
01/03/2012 - 21:00

Thiene: Il Pd con Casarotto. C´è l´ufficialità, ma era cosa nota

( parole chiave: )

La lista del partito, con simbolo, si affiancherà a quella civica

Ora non ci sono più dubbi (se mai ce ne fossero stati): il Pd appoggia la candidatura a sindaco di Gianni Casarotto.

Dopo la dichiarazione di gradimento, ieri è arrivato l'annuncio ufficiale. «Casarotto è una persona seria – ha spiegato il segretario del PD thienese Andrea Rizzato – ed in più ha grandi qualità umane. La sua lunga esperienza in municipio lo rendono il candidato ideale».

La decisione arriva dopo quasi due mesi di riflessione. «Avevamo la possibilità di presentare uno nome nostro – ha proseguito Rizzato – ma abbiamo anteposto l'interesse della città. Nessun problema a sacrificare il simbolo di partito per un progetto civico importante». Simbolo che sarà comunque presente nella lista a sostegno dell´ex funzionario comunale. «Negli ultimi cinque anni abbiamo fatto un buon lavoro di opposizione, mentre chi governava ha prodotto solo aria fritta. Tanti sogni e grandi progetti, ma mancano le strade e nessun cantiere importante è stato concluso. Il nostro modo di fare politica è più sobrio rispetto a quello della Busetti, ma anche più pragmatico».

«In questi anni ci siamo strutturati – ha aggiunto il consigliere comunale Andrea Zorzan – e ora ci presentiamo all´elettorato con le spalle robuste. Non siamo più gli sfigati destinati alla sconfitta: adesso il messaggio è che siamo pronti a governare la città». 
leggi tutto »

PD Thiene: «Apriamo una fase nuova»

( parole chiave: )

Thiene verso le elezioni: Pd con Casarotto contro la Busetti. E Corrà “riflette”

Che Gianni Casarotto fosse gradito dal centro sinistra era cosa nota. E l’avevamo messo nero su bianco. Ma adesso il gradimento assume l’ufficialità di un comunicato a firma del segretario del Pd Andrea Rizzato. Una sorta di dichiarazione d’amore che a questo punto delinea quello che potrebbe essere lo scenario alle prossime elezioni, con Casarotto sostenuto dalla sua lista, dal Pd e dall’Udc di Camillo Cimenti, suo mentore.
«Casarotto è una persona seria e concreta - scrive Rizzato - qualità che la città gli riconosce dopo averlo visto all’opera per molti anni in ruoli importanti all’interno della macchina amministrativa…La comparsa di Casarotto sulla scena politica thienese è un elemento sul quale siamo chiamati a fare le nostre riflessioni con un unico punto fermo: l’interesse generale della città».


Il Pd insiste sulla necessità di aprire una «fase politica nuova per Thiene e di segnare una netta discontinuità con l’operato dell’attuale sindaco e dell’amministrazione leghista»
e riconosce in Casarotto l’uomo che può aprire un nuovo corso. Del resto è stato lo stesso candidato ex Dc a dire di essere aperto ad ogni alleanza ad eccezione di quella con la Lega. Quella Lega che il Pd definisce «incapace di amministrare e rea di aver isolato Thiene dall’Alto Vicentino».
Dunque, i “padani” sono i nemici numeri uno dell’alleanza moderata di centro sinistra. Si sa che Casarotto sta cercando delfini anche a destra, fra i pidiellini e i leghisti scontenti, in modo da allargare il più possibile il fronte anti-Busetti.
leggi tutto »

Condividi contenuti